Google Website Translator Gadget

sabato 1 ottobre 2011

Dall'armadio al cassetto

Rieccomi qua...
Dopo la pausa di riflessione ho partorito una decisione.
Chissà... niente di irreversibile, nulla di definitivo; il "per sempre"  mi crea qualche difficoltà.

Ho respirato altra aria in questi giorni, ho passato meno tempo on-line, ho controllato meno la casella di posta, mi sono disintossicato da quell'ansia/eccitazione che mi da l'attesa dei vostri commenti o la verifica del numero di visitatori in un giorno.

Ho invece riguardato qualche film, cosa che ultimamente facevo poco, dimenticando la tv per internet. Ho ripreso in mano le mie letture, ho passato meno tempo isolato e ipnotizzato da questo schermo.

Sono combattuto. Chiudere il blog significherebbe chiudere un momento molto importante di espressione e confronto, mantenerlo attivo (cosa che mi piace fare) mi impegna comunque parecchio con la testa. Ogni giorno c'è il bisogno di "pubblicare" qualcosa, quasi a "dover" rispondere alle attese dei miei lettori.
Ma il blog è e dev'essere un momento soprattutto per me.

Vero è che in questi mesi, la mia storia con L., un'affettività finalmente espressa e che cerca di prender forma, ha ridotto quell'esigenza primaria di "sfogo" che il blog aveva.
Ma la vita "in the closet" comunque continua, L. è distante e la quotidiana fatica ad esprimersi permane.

Ma ora ho deciso... pare.
Il blog continua, rimane aperto, restando sempre il punto di riferimento più "organizzato" dei miei pensieri on-line.
Ma sarà aggiornato con frequenza minore,
talvolta,
solo ogni tanto,
dietro ispirazione.

Ma per mantenere attivo anche il piacere di postare, pur in un modo più veloce, meno composito, a questo mio armadio virtuale affianco un cassetto.
Un mini blog insomma,
solo per buttarci un po' di appunti, immagini e tutto ciò in cui mi imbatto e che in qualche modo e senza esigenza di forma, mi piacerà "archiviare" e condividere.
Come un cassetto appunto, dove gettare per un attimo quel che è un peccato buttare, semmai da ripescare poi anche per questo blog.
Il cassetto usa la piattaforma di tumblr, che mi pare meno organizzata e meno personalizzabile rispetto a blogger, almeno per quanto la conosco ora. Ma più snella e forse più adatta per questo scopo e pare senza "censure".

Non lascio quindi, ma raddoppio. Con l'attenzione ad alleggerirmi in questo "impegno" ma senza rinunciarvi del tutto.

Ah, il mio cassetto lo trovate qui:
www.thegaydrawer.tumblr.com

P.S.: Grazie a tutti quelli che hanno commentato il post precedente, offrendomi spunti di riflessione, idee, vicinanza. Grazie davvero!

27 commenti:

  1. Lo sapevo che non potevi abbandonarci così! noi ti vogliamo tanto bene e lo sai :)
    un abbbbbbbraccione e anche un bacione vista l'occasione!!

    RispondiElimina
  2. Davvero una bella idea! :D noi siamo sempre qui a seguirti, sia che parli da dentro l'armadio sia che sbuchi da dentro il cassetto xD
    Un abbraccio grosso grosso grosso :D

    RispondiElimina
  3. per un attimo ho pensato che avessi deciso di mettere una tua foto (la prima poteva ingannare).
    no, un blog di pensieri come il tuo non deve diventare un peso, fai bene a pubblicare quando te la senti. :D

    RispondiElimina
  4. Hey, ma guarda che noi ci siamo lo stesso! Puoi anche postare una volta l'anno, il blog evolve assieme a te, ci saranno momenti in cui ne sentirai meno il bisogno, alcuni ritorni di fiamma... :)

    Felice di ritrovarti! :P

    RispondiElimina
  5. Ciao (In) ben tornato, quello di avere un blog dove si posta quando si sente di avere qualcosa da dire e uno per buttare giù dei pensieri veloci mi sembra un ottima scelta, e lo è anche quella di non sentirsi obbligati a nulla ma di fare tutto con spontaneità quando uno si sente di farlo.
    Un abbraccio.
    Lorenzo :)

    RispondiElimina
  6. Ciao.. ho appena scoperto il tuo blog, e diciamo che non era un ottimo post di benvenuto il tuo.. però soffermandomi più a lungo ho cercato di immedesimarmi e anche io al posto tuo avrei fatto la stessa cosa.. sembrerà un peso alle volte, e in quei casi lo lascerai perdere, ma avrai dei momenti in cui ne sentirai la necessità e in quei momenti saprai su quale supporto poter contare.

    RispondiElimina
  7. Questa cosa del cassetto mi garba parecchio sai :) e a pensarci bene fra armadio e cassetto hai più spazio virtuale te di quanto non ne abbia io reale :P

    PS un in bocca al lupo per il nuovo spazio allora e un personale abbracione da parte mia :)

    RispondiElimina
  8. E' una giornata migliore, ora. Grazie!

    RispondiElimina
  9. Grazie In di voler mantenere vivo questo spazio. A presto, sia nell'armadio sia nel cassetto.
    In bocca al lupo per tutto!
    LC

    RispondiElimina
  10. Ma su tumbrl non esistono commenti? ... bisogna scrivere tramite il link "vuoi dirmi qualcosa?"??? :) :) In bocca al lupo per questa nuova avventura! :D Kiss

    RispondiElimina
  11. Ciao (In)consapevole. E ciao a tutti. Volevo dirti/dirvi che mercoledì scorso mi sono diplomato in Conservatorio :-)

    RispondiElimina
  12. @Capricornus:
    wow!! Complimentissimi!!! Che strumento?
    Anche io frequento il Conservatorio :)

    RispondiElimina
  13. Bentornato, sono contento che tu abbia deciso di continuare

    LDJ88

    RispondiElimina
  14. Mi sei mancato...sono contento per questo nuovo spazio, continuerò a leggerti in entrambi i blog
    Bacio
    Arsenio
    @capricornus: bravo!!!

    RispondiElimina
  15. Sono felice di ritrovarti ....sarà dunque una buona giornata perche mi manchavi veramente . Ho iniziato a leggere il libro di michael leavitt , per il momento mi piace vero doppo

    RispondiElimina
  16. @ Still - grazie, abbraccione anche a te!

    @ Febo - fra un po' arredo tutta la vostra vita... son peggio dell'Ikea ;)

    @ Lavega - no, non sono il tipo della prima foto. Sono quello dell'ultima! Ah ah...

    @ Miky - io felice di non averti mai perso :)

    @ loran - hai riassunto benissimo in poche parole quello che io ho detto con un poema :)

    @ Luka - grazie e benvenuto. Spero di darti maggior soddisfazione con i prossimi post.

    @ Majin79 - dici che ho più spazio io? Ma no... il mio è solo virtuale... Il tuo è vita vera (anche se, semmai, in tempo di magra..., ma vera comunque!)
    Ricambio l'abbraccio

    @ timan60 - mi far piacere saper di rendere un filo migliore le giornate degli altri. Grazie

    @ LC - prego! Fa piacere anche a me ritrovarti.

    @ I'M SO GUY - non ci sono veri e propri commenti. Usa pure il tasto "vuoi dirmi qualcosa" per comunicare, anche se blogger, sotto questo aspetto è più pratico.

    @ Rano - ho visto che sei passato. E sono passato anch'io nel tuo tumblr :P

    @ Capricornus - wow!!! Che bello. Come Febo son curioso. Che strumento? (e tu Febo?)

    @ LDJ88 - contento che tu sia contento :)

    @ Arsenio - grazie per seguire tutte le mie "scartoffie"

    @ novicious - Il libro di Leavitt (La lingua perduta delle gru) a me è piaciuto molto. Sto preparando altri brani da pubblicare :)

    RispondiElimina
  17. bè certo, quello nella prima sono io :D

    RispondiElimina
  18. @ Lavega - ma cosa dici? quello della prima foto è L.! :D

    RispondiElimina
  19. E per me sarà sempre così!!! :)

    RispondiElimina
  20. (In)consapevole, Febo lo sa già... ad ogni modo: mi sono diplomato in Canto lirico :-)

    RispondiElimina
  21. @In: prenditi i tuoi tempi, mi fa molto piacere questo spazio rimanga aperto, nel frattempo goditi la tua storia con L.
    @ Capricornus: complimenti per il traguardo! Come ti senti a fatica finita?

    LC

    RispondiElimina
  22. Mi sento un po' strano, LC... ripenso a quello che ho fatto... non mi sembra vero di essermi diplomato...

    RispondiElimina
  23. @ Capricornus - canto Lirico... la voce... bellissimo strumento!

    RispondiElimina
  24. Eh sì... la voce... uno strumento bello ma problematico... perché non si vede :-|

    RispondiElimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails