Google Website Translator Gadget

giovedì 22 settembre 2011

Pausa di riflessione

E' un po' che lo accenno a L. e lui mi invita a desistere.
Ogni tanto penso che la fase di "(In)consapevole che gestisce il suo blog" sia finita.
Ma è anche fatica "spegnere" perchè sono molte le cose che mi tengono legato a questo spazio.
Forse semplicemente sono cambiate le esigenze.
Forse è cambiata una fase della mia vita.
Forse è solo stanchezza.
Forse mi basta ripensarlo e reinventarlo. Reinventarmi.

Mi fermo per qualche giorno...

29 commenti:

  1. Secondo me dovresti rifletterci bene su... pensa che in un modo o nell'altro, i ltuo blog ha aiutato qualcuno a riconoscersi e a non sentirsi il solo. Chi apre un blog, soprattutto come il tuo, deve chiedersi se fermarsi fa "bene o male" solo a se stessi oppure no.
    In molti si sono riconosciuti in te sentendosi meno soli e soprattutto meno "in the closet" (nell'eccezione più oscura)
    Davvero mi auguro tu rimanga on line
    A presto
    Fra'

    RispondiElimina
  2. non puo' fermarsi il paladino di noi nell'armadio....un po (poco poco) riposarsi si pero'!
    lost

    RispondiElimina
  3. DACCORDISSIMO CON FRA ! RIPOSATI UN PO MA RITORNA !!!

    RispondiElimina
  4. Fai bene!!! Io mi sono fermato per tutta l'estate... e nel blog SexyCool...ancora sono fermo!!! Fa bene pensare a se stessi! bacixxx :)

    RispondiElimina
  5. Si le pause sono necessarie a capire cosa vogliamo veramente e se è giunto il momento di cambiare.

    RispondiElimina
  6. Cosa posso fare senza di te …. Leggo con piacere il tuo blog che é il mio legame con l’Italia . Tutti hanno ragione , devi riposati un po’ ma devi ritornare perche il spirito del tuo blog e molto importante . Sai trovare le buone foto e i buoni commenti … sai mettere molto di te nel blog senza dirne troppo …sei come un amico ,ma che non mi conosce …. Ma questa volta il soggetto e troppo importante per rimanere dietro il mio schermo..Devi continuare.

    RispondiElimina
  7. Già... quando cambia la vita è sempre un po' complicato continuare con le vecchie abitudini, con i vecchi spazi perchè forse ci sembrano...come dire...diversi, non più adatti alla nuova situazione.
    Però queste abitudini, questi spazi (che ci hanno fatto bene, che sono state un importante tassello della nostra vita) ci possono dare ancora tanto.
    Come questo blog.
    Per te è stata la valvola di sfogo che ti ha permesso di non esplodere, tenendo tutto dentro.
    Per me è stato il primo blog che ho seguito e che mi ha fatto capire un po' più di me in un periodo che di certo non era molto chiaro. E grazie a questo blog ho conosciuto gli altri blog, mi è venuta l'idea di aprirne uno io... eccetera eccetera.
    Ma, come dicevamo prima, la vita cambia e guardando le cose di prima pensiamo: "E ora? Cosa faccio? E' meglio chiudere completamente con il vecchio? O mi servono ancora queste cose?"
    Secondo me, si! Però non nella stessa maniera di prima, forse.
    Le fasi della vita non sono compartimenti stagni che si chiudono e non fanno passare niente tra loro.
    Prova a prendere un po' di pausa per reinventare e ripensare il tuo blog. Non perchè a noi non vada bene così com'è, ma perchè forse tu hai l'esigenza di cambiare prospettiva, forma, espressione per riadattarlo alla tua nuova fase di vita.
    Però ti consiglio di non chiuderlo: è sempre una belle parte di te che potrebbe ancora darti (e darci) tanto.
    Un abbraccio forte :)

    RispondiElimina
  8. ;) la mia logorroicità non si smentisce mai xD

    RispondiElimina
  9. Odio ripetermi. E' la seconda volta in pochi gironi che mi ritrovo coi tuoi pensieri! Fai quello di cui hai voglia per sentirti meglio con te stesso e con chi ami, non pensare al resto!

    RispondiElimina
  10. Riposati. Prendi il tuo tempo, tutto quello che ti serve! Ricaricati!

    RispondiElimina
  11. Mi dispiace, spero sia solo una pausa e non il preludio alla fine definitiva. Sappi che per me sei stato di grande aiuto

    LDJ-88

    RispondiElimina
  12. Caro (in)consapevole ho la presunzione di capire che cosa ti sta succedendo ... Quanto più matura il tuo rapporto con L (te lo auguro di tutto cuore) progressivamente può venir meno questo spazio di comunicazione che, con il ritmo che gli hai impresso, è oggettivamente impegnativo. Probabilmente l'esigenza che era all'origine del tuo blog è stata in parte soddisfatta e poi ciascuno di noi con il passare del tempo cambia, si modifica, si rafforza nelle proprie convinzioni e ha meno necessità di trovare consenso, perfino di uscir dall'armadio ...
    Condivido tutti i commenti positivi e le considerazioni dei tuoi lettori negli interventi che precedono questo mio post.
    A te e solo a te spetta la decisione se continuare o meno ed eventualmente con quale frequenza. Lascia dire anche a me che questo tuo blog "ispira fiducia", esprime intellignza ed è graficamente bello... Tu hai anche elementi più diretti per capire il senso di quell'espressione: "ispira fiducia".
    Grazie comunque per la fatica che ti sei sobbarcato. Se, dopo la pausa di riflessione, tornerai attivo io ti leggerò. In bocca al lupo

    RispondiElimina
  13. Oddio... giorni, non gironi, scusami tesoro. Un nome un destino, parrebbe... :/

    RispondiElimina
  14. Buona pausa. anche se mi mancherà leggerti spero di cuore di ritrovarti!

    RispondiElimina
  15. stai cambiando? e allora cambia modo di gestire questo blog ma non chiuderlo, è diventato un punto di incontro per tante persone. i cambiamenti sono sempre ben accetti. baci e a presto T.

    RispondiElimina
  16. buona pausa.
    spero che tu voglia tornare, portando i tuoi cambiamenti, i tuoi nuovi pensieri, le nuove certezze, i nuovi dubbi. un blog è uno specchio. se si cambia manda un'immagine diversa. non occorre coprirlo con un velo.

    RispondiElimina
  17. Non è molto che ho scoperto e cominciato a seguire assiduamente questo blog, anche se lascio raramente un commento. Una cosa devo segnalarla: sicuramente il leggerlo mi ha indotto a meditare ed a rendermi conto di tante cose legate alla mia situazione, ad accettarle o a rifiutarle, a riordinarle, a dare priorità a talune piuttosto che ad altre; mi sono immedesimato, riconosciuto... in poche parole mi sono sentito "bene" e, come altri qui sopra hanno già detto (e con tutti Loro mi sento pienamente d'accordo), mi sono sentito meno "fuori dal mondo".
    Cosa dire? Rimanendo razionale, come credo di essere nella maggior parte delle mie azioni, affermo che nulla è eterno, che il ripensamento o la riflessione servono ad affrontare la vita in modo più allegro, più spontaneo e sereno; probabilmente farei questo anche io... cambiare sì, ma qui emerge il mio egoismo: uffa, proprio ora???
    Proprio ora che un pochino di serenità l'ho avvertita grazie al tuo blog, proprio ora che mi sono reso pienamente conto che siamo in tanti, beh... proprio ora ti dico: GRAZIE (In)consapevole, di tutto quanto, ma spero che tu rimanga... nel modo che tu deciderai spero che tu rimanga a farci meditare, a farci capire, a tenerci compagnia, ad animare un modo di essere!
    A presto (te l'ho detto: sono egoista).

    RispondiElimina
  18. Se sarà cosi, mi mancherai....hai aiutato me e molti altri a guardarsi dentro. Oggi mi sn confidato cn un amico GAY che sospettava di me ed invece adesso lo sa ed è più tranquilla la cosa.è vero.le abitudini stancano.prenditi una pausa e magari ritorna piu carico magari ti sentirai meno solo. ma ricorda la vera vita è la fuori.un abbraccio

    RispondiElimina
  19. @ tutti - grazie per il vostro affetto. Non crucciatevi o non siate dispiaciuti. E' una pausa, devo pensare se e come continuare. Qualche giorno di pazienza e poi, non so quando, vi aggiornerò su quanto ho pensato.
    :)

    RispondiElimina
  20. da blogger ti capisco. e da blogger penso che ti mancherà, quindi... buona pausa! ;)

    RispondiElimina
  21. e come disse nigel in "Il diavolo veste prada.. " io un altro che SCRIVE un blog lo trovo in cinque minuti! uno che lo vuole veramente! scherzi a parte ma'do vai!! dai una pausa può far bene.. ma continua pure a scrivere che lo fai benissimo....

    RispondiElimina
  22. "Forse mi basta ripensarlo e reinventarlo. Reinventarmi."
    Io avrei un'idea: le foto che hai scattato in Svezia.
    Ricordi quello che mi scrivesti, qui dentro, da qualche parte?
    :-(

    RispondiElimina
  23. ok, ma torna presto... già mi manchi... :-(

    E.

    RispondiElimina
  24. Boh, non so che dirti.. Forse mi sono perso qualche pezzo.. Però se lo scopo del blog era quello di uscire dall'armadio e vivere la tua vita di gay, e se ora ce l'hai fatta con il tuo fidanzato, beh.. probabilmente non ci sono più i presupposti di tenere aperto il blog, a meno che non modifichi il "palinsesto" nel senso di traghettarlo a un blog non più di tipo personale, ma di cultura gay in senso generale. Anch'io ero partito con un blog di tipo personale (e se non ricordo male mi leggevi prima di aprire il tuo, anzi forse ti avevo suggerito io l'idea), poi come ti sarai accorto l'ho trasformato in un blog gossiparo che parla di "gnocchi" della tv, del cinema, dei reality, della moda, dello sport.. Non è qui il caso di spiegare il motivo del mio cambiamento, era solo per fare un esempio di come potrebbe evolvere un blog. Ovviamente se non hai delle motivazioni, anche diverse da quelle da cui sei partito, come nel mio caso, non ha senso tenerlo in vita..

    RispondiElimina
  25. Caro In,
    qualunque cosa tu decida di fare, io sfrutto questa tua pausa per dirti un grazie sincero!
    Grazie per tutto quello che hai voluto condividere con noi, le tue gioie, le tue paure, le tue difficoltà e il tuo bellissimo amore con L.
    Potrà suonare banale, ma rispecchiarsi nelle tue parole, in questo blog, è stato davvero importante anche per me, donna etero.

    Ti auguro di cuore che tu ed L. possiate un giorno prendervi per mano ed uscire insieme dai rispettivi armadi :)
    P.

    RispondiElimina
  26. Ciao (IN)
    Devo ammettere che ti capisco perfettamente, a me è capitato spesso di allontanarmi dal blog, a volte anche per diversi mesi, il fatto è, almeno questo vale per me, che l’esigenza di scrivere e di confrontarsi con gli altri dipenda molto dalle fasi che viviamo. Scrivere un blog è un’esigenza che viene fuori da una necessità di comunicazione e di confronto che a volte viene meno in relazione a ciò che stiamo vivendo. Se ti serve una pausa fai bene a prenderla. Quando poi sarà il momento potrai tornare più convinto e sicuro di prima.
    Nel frattempo io ti auguro tutto il bene del mondo. Ti meriti il tuo personale anolino di felicità e spero che tu te lo goda in pieno.

    RispondiElimina
  27. Eilah!!! Tutto bene?!?!?!?! Vero?
    In gamba!
    ;)

    RispondiElimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails