Google Website Translator Gadget

mercoledì 9 maggio 2012

Beauty

Sono uscito dal lavoro incazzato.
E' una di quelle situazioni in cui le persone, pur sapendo di aver sbagliato, continuano imperterrite a negare l'evidenza e come caterpillar schiacciano il lavoro di altri e glielo rendono difficile, quando basterebbe un po' di umiltà, dire "ok, ho fatto la sfuriata ma ora mi rendo conto di aver sbagliato, scusami".
La parola "scusami", il concetto "ho sbagliato" sono difficili per tutti. Intaccano la nostra autostima. Ma pare ci sia chi decide di sopraffare quella degli altri piuttosto che farsi una piccola autocritica. Se solo avessimo vera coscienza che il guardarci dentro con occhio distaccato ci fa anche crescere...

Comunque, esco dal lavoro incazzato ma lungo la strada vedo una ragazza che ferma l'auto, accosta al bordo e scende. Cazzo fa?
Mi sorprende. Prende il telefonino e si mette a fotografare una pianta di sambuco che in questi giorni è al massimo della fioritura. Particolari a cui neanche faccio caso, eppure, ora che noto questa situazione, vedo che ha ragione. Quel sambuco è uno spettacolo.

La bellezza... La bellezza ci riappacifica, almeno un po' con il mondo, quello nostro interiore soprattutto.

Meglio ancora, poco più avanti, un bel muratorino in pausa pranzo. Panino e lattina, torso nudo seduto su un muretto. Bellissimo ragazzo. Anche quello mi riappacifica. E l'umore cambia.
Di bellezza ne abbiam bisogno. Non siete d'accordo?

Potrei essere piuttosto incazzato per quello che mi è successo, ma è difficile restare arrabbiati quando c'è tanta bellezza nel mondo. A volte è come se la vedessi tutta insieme, ed è troppa. Il cuore mi si riempie come un palloncino che sta per scoppiare. E poi mi ricordo, di rilassarmi, e smetto di cercare di tenermela stretta. E dopo scorre attraverso me come pioggia, e io non posso provare altro che gratitudine, per ogni singolo momento della mia stupida, piccola vita Non avete la minima idea di cosa sto parlando, ne sono sicuro, ma non preoccupatevi: un giorno l'avrete.(dal film American Beauty)

43 commenti:

  1. Io ho sempre sostenuto che anche il solo contemplare la bellezza in tutte le sue forme ci rende migliori e ci fa stare bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si suol dire: la bellezza salverà il mondo ^_^

      Elimina
    2. Si e poi ci fa sopportare meglio le piccole frustrazioni della vita specie quando certe cose andrebbero risolte con un bel vaffa... o a pugni, ma in genere non è indicato, quindi la bellezza ci mette a riparo anche da mali peggiori.

      Elimina
  2. la questione è capire la bellezza, vederla in un fiore, per caso, per strada... non tutti ci riescono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse bisogna "coltivarsi" e non lasciarci abbruttire dalla vita per saperla sempre cogliere.

      Elimina
  3. La bellezza ci riconcilia con il prossimo e con il mondo. La bellezza nella natura mi incanta ... la bellezza nell'arte (arcchitettura, scultura, pittura, musica, poesia ...) mi affascina.
    La bellezza maschile ai massimi livelli mi conquista, talvolta mi prende il pensiero, si sovrappone a tutto ... può inquietarmi o eccitarmi ... mi attrae e mi innamora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. Chiedere scusa? Dire "ho sbagliato"? Può costare sacrificio, ma ne vale la pena e non sempre sminuisce chi fa questo passo. Quando si hanno posti di responsabilità può anche accrescere la stima di collaboratori e sottoposti. Parlo per esperienza personale. (Ovviamente se la cosa non si ripete troppo spesso!!!)

      Elimina
    2. Sembrano così lontane, non collegate, eppure la bellezza e il chiedere scusa, ci rendono migliori.

      Elimina
  4. hai ragione succede anche a me, basta un cielo stellato, il mare , il riflesso del sole su di esso, una montagna, e tutto diventa più sopportabile....

    RispondiElimina
  5. La gente è sempre più esaurita!
    Sbagliare è umano, ammettere le proprie colpe è un gesto da persone intelligenti e responsabili.
    Ecco io mi rilasserei anche davanti ad un buon gelato, come un bambino davanti ad un biberon… Provare per credere ^_^
    Buona serata IN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco Amleto, mi hai fatto venir voglia di un gelato di Grom (bellezza, il suo fondatore, e bontà, quel gelato) ^_^

      Elimina
    2. Oddio giovedì ne ho preso uno…
      Era una cosa divina!
      Madonna mia penso solo a mangiare! Ma è possibile!? In fondo non è bellezza anche il cibo!?
      P.S. Il signor Grom è diventato brutto, è dimagrito ed è la metà di prima. Mi è caduto un mito!
      Buona giornata ^_^

      Elimina
  6. Non scopano abbastanza ! Fondamentalmente insicuri che non hanno altri strumenti per far valere la propria posizione. Non sia mai ammettere di aver sbagliato.
    Sopraffare l'altro può essere gratificante se l'altro ha la capacità fisica o intellettuale per competere.
    Fortunatamente esiste sempre qualcosa di bello e importante che ti fà capire di aver avuto a che fare con un cretino. Semplicemente non importa !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo anch'io che una persona che non sa dire "ho sbagliato" possa nascondere una certa insicurezza. Talvolta sembra solo arroganza ma spesso è solo paura di se.

      Elimina
  7. Stressss,
    un attimo e la parola sparisce, basta pensare ala bellezza di un fiore in un vaso, alle forme armoniose di un ragazzo, al sorriso di una vecchia cara zia.
    Impariamo a fermarci ancora, chiudere, lasciarci meravigliare dal mondo!!

    for you

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le forme armoniose di un ragazzo mi riconciliano. Si, si! ^_^

      Elimina
  8. Un paio di cose.
    1 - Io lavoro con dei capi abbastanza 'immaturi' sotto questo punto di vista ed anche molto pretenziosi. Sono molto rigoroso sul lavoro, severo con me stesso, ma mi prendo parecchie critiche dovute alla loro distrazione, qualche volta addirittura negligenza. Non sono infallibile, ma 9 volte su 10 la colpa di un mio errore è dovuta ad una spiegazione imprecisa o frettolosa.
    Comunque mi fa ridere anche il concetto di colpa, son convinto che senza errori non s'impara niente. Infatti su tante cose mi sento più 'esperto' di loro che hanno il doppio dei miei anni.
    Comunque ho imparato a non farci caso, perché se rispondo poi la loro difesa/attacco rasenta il ridicolo.
    C'è da dire che con loro ci riesco, con altre persone (veramente poche) no.

    Francamente ho ben altri problemi di cui preoccuparmi.

    2 - La bellezza è importantissima se non fondamentale, voglio attorniarmi di cose belle. Anche a me è capitato di fermare la macchina e scattare foto a questa o quella cosa, senza pretesa, un reportage del bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attorniarci di cose belle. Il difficile è quando non ne vedi. Mica puoi cambiare il mondo attorno a te, o fuggire alla ricerca. Ci vorrebbero occhi nuovi, ma anche solo un amore, a dare diversa luce a ciò che vediamo.

      Elimina
  9. beh... io sono quella che fa incazzare i colleghi perchè ne combino sempre di nuove... quindi... che dire...
    però devo dire a mia discolpa che non ho messun problema ad ammettere le mie colpe e a farmi in quattro per cercare di rimediare, e chiedo SEMPRE umilmente scusa... forse perchè agisco sempre in buona fede e l'ultima cosa che voglio è creare dei problemi agli altri.
    E confermo assolutamente che l'umiltà nel chiedere scusa e nell'ammettere i propri errori funziona assolutamente... davanti al mio pentimento i colleghi sbolliscono (quasi) immediatamente.
    Il filo del discorso poi l'ho perso quando hai citato "amercan beauty" che è in ASSOLUTO il mio film preferito... è bellissimo... e molto istruttivo... Sam Mendes è un genio!!!
    dicevamo???? ah sì, la bellezza... beh io la bellezza la devo ritrovare soprattutto nella natura, ancora meglio se questa natura sta sulle Alpi al di sopra dei mille metri... ho il bisogno fisico di rifugiarmi sui monti ad intervalli regolari e non ammetto repliche!!! sarà l'aria, sarà il silenzio, saranno tutti i colori che in montagna sono sempre più... pieni e definiti... sarà il panorama, sarà che sono bravissima a lasciare in città tutti i problemi... insomma là vedo solo bellezza, ed è bellissimo!!!
    Comunque, mai incazzarsi troppo con chi è troppo stupido, che non riesce a capire, o con chi è troppo ottuso, che non vuole capire.... in entrambi i casi è inutile!
    ... e comunque la bellezza delle tue bellezze è veramente... terapeutica!!! ahahahh :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. baratterei un mese in montagna per il tipo della foto ;)

      Elimina
  10. Ho imparato a lasciarmi scivolare tutto addosso... ma quando mi feriscono allora non lascio spazio all'educazione e cerco di farmi rispettare...ma poi ritorna lo stesso pensiero che ho appena riportato...lascio scivolare....e mi godo la vita vera, fuori!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lasciar scivolare è un'ottima terapia. Però talvolta, non lasciar scivolare e battagliare un po' è altrettanto terapeutico.

      Elimina
  11. Di fronte all'ufficio postale di Azzio c'è un prato pieno di grilli.
    Dovreste sentirli nel tardo pomeriggio.
    Sono un incanto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora tutti qui
      http://g.co/maps/h32gs
      a lasciarci incantare!

      Elimina
    2. No, questa è la scuola materna di Azzio :-D

      Elimina
    3. Qui si vede meglio: l'ufficio postale è sulla destra, il prato è a sinistra :-)

      http://maps.google.com/maps?q=Viale+Cadorna,+1,+Azzio,+Italia&hl=it&ll=45.885214,8.708918&spn=0.008738,0.01929&sll=45.886797,8.707266&sspn=0.008797,0.01929&oq=viale+cadorna,+1,azzio&hnear=Viale+Cadorna,+1,+21030+Azzio+Varese,+Lombardia,+Italia&t=m&z=16&layer=c&cbll=45.885128,8.708987&panoid=pWICbBhVZweQNq37FtFVVQ&cbp=12,344.63,,0,-4.42

      Elimina
  12. la bellezza ,che è soggettiva ovvio,natura arte visi parole...pacchi(scusa ma il mio marchio c'è sempre;P)è fondamentale nei tanti momenti di crisi e solitudine.la natura in questi mesi è di una bellezza esplosiva ed io come un deficiente a fissare le cose:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come un deficiente o con lo stupore di un bambino? :)

      Elimina
  13. "e io non posso provare altro che gratitudine, per ogni singolo momento della mia stupida, piccola vita Non avete la minima idea di cosa sto parlando, ne sono sicuro, ma non preoccupatevi: un giorno l'avrete"
    Oh, ce l'ho, ce l'ho eccome! Non ricordavo questa parte di monologo, ma descrive perfettamente come mi sento.
    L'ultima volta che sono andato a correre mi sono stupito a godere della bellezza degli odori dopo la pioggia, del frinire dei grilli e dei colori dei fiori. Sono sempre stati lì, solo che lo stress ci rende distratti e finiamo per dimenticarcene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stupore è già parte della bellezza :)

      Elimina
  14. E' proprio difficile fermarsi nel caos che ci avvolge e riuscire ad ammirare la bellezza delle piccole cose :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile si, come dicevo sopra, dobbiamo coltivare questa capacità

      Elimina
  15. Menomale che ognitanto si ha il tempo di apprezzarla :)

    RispondiElimina
  16. Concordo come chi ha detto sopra che saper riconoscere dove si ha sbagliato e chidere sinceramente scusa denoti inteligenza e maturità. Probabilmente il fatto di ammetterlo può far paura perchè ci si potrebbe mostrare labili e capaci di sbagliare. Ma in fondo sbagliare, ed ammetterlo, è necessario per poter crescere.
    Spesso vivendo freneticamente non ci accorgiamo nemmeno delle piccole cose attorno a noi, e la bellezza molto spesso si cela in esse.
    Beh su American Beauty non c'è molto da dire.... Gran bel film!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film che è appunto... una bellezza! Benvenuto Fred!

      Elimina
  17. :-)
    che dolce!
    ti prego, mandami un muratorino a torso nudo anche a me che in questo momento ho proprio bisogno di riappacificarmi con il mondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi il muratorino non l'ho visto. Fa lo stesso un po' di sambuco? XD

      Elimina
  18. Io ho uno stile di vita molto slow, lento. Faccio tutto con estrema calma. Tutti i miei amici, presi dalla frenesia della vita, dall'appuntamento del minuto dopo, dal posto da prendere a lezione e quant'altro corrono, e corrono.. E poi non si rendono conto di come la vita corra insieme a loro. Io sono radicalmente diverso in questo, guardo continuamente in giro alla ricerca di bellezze, di cose e persone belle da vedere, e ogni singolo giorno trovo qualcosa di talmente sensato in tutto ciò che non riesco a considerarmi un folle - come invece oggettivamente potrei sembrare se mi metto a rincorrere un gatto incantevole per i giardini.
    Sarà forse proprio questo il segreto, ma non mi arrabbio. Quasi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello vivere così! Slow e capace di stupore. Bravo! :)

      Elimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails