Google Website Translator Gadget

domenica 20 maggio 2012

Tremori

E' tutto un tremore, dentro e fuori, da questa notte.
L. è stato fortemente colpito dal terremoto.
I pochi contatti con lui oggi sono via sms e una telefonata.
Stanno tutti bene ma i danni sono gravissimi.
Io, come un pirla, cerco di gestire l'ansia da questo armadio così lontano.

37 commenti:

  1. Ti comprendo, un abbraccio ad entrambi :)

    RispondiElimina
  2. Tutto si sistemerà!
    I romagnoli e gli emiliani sono brave persone, sono in grado di uscire brillantemente da questa situazione!
    Un bacio ^_^

    RispondiElimina
  3. Ti capisco. Per una coppia "cladestina" (anzi doppiamente cladestina perchè gay) gli episodi tragici hanno un valore aggiunto in negativo ... Un abbraccio di solidarietà ad entrambi!

    RispondiElimina
  4. Vedrai che dopo il caos iniziale i contatti tornano alla normalità :)

    RispondiElimina
  5. Vedrai che andrà tutto bene! Cerca di tranquillizzarti. Posso immaginare che per ora per te sarà un momento bruttissimo, anche perchè ti senti impotente. Ma sono sicuro che il pensiero di te starà dando molta forza ad L in questo difficile situazione.
    Un grosso abbraccio a te ed L.

    RispondiElimina
  6. In bocca al lupo...il pensiero vola a loro e a te! :-)

    RispondiElimina
  7. Spero vada tutto x il meglio! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Ho sentito anch'io il terremoto, sebbene sia lontano qualche centinaio di chilometri dall'epicentro; ho sentito tremare il letto e scricchiolare la porta della stanza, così ho capito subito che c'era stato un terremoto.
    Coraggio, non preoccuparti, l'importante è che tutti stiano bene, anche se sconvolti e i danni sono ingenti. I danni alle cose si possono riparare, quelli alle persone a volte no.
    L. è fortunato ad avere un bravo ragazzo come te che lo ama. Stagli vicino, anche se non puoi fisicamente, ma col cuore; vedrai che lo aiuterà tantissimo a riprendersi sapendo che c'è qualcuno che lo ama e lo pensa.

    RispondiElimina
  9. in bocca al lupo per tutto... per noi ballare è routine, ma capisco il panico, quando tutto crolla e non stai tranquillo nemmeno in casa... un bacio

    RispondiElimina
  10. Cazzo (In)co... ti prenderei a sberle!!!!
    Fregatene di tutto, della lavoro, della distanza, della distanza, della tua voglia di non apparire, e vai da lui!!!
    Non permettere mai ai tuoi dubbi e alle tue paure di far soffrire la persona che scelto di starti accanto, non lasciarla mai sola, è la cosa peggiore....
    Ieri più che mai la vita si è rivelata per quello che è: imprevedibile, fragile e spesso troppo breve... non sprecare le possibilità che essa ti offre, non coltivare da solo i tuoi rimpianti futuri...
    ... per le sberle, naturalmente, il significato era metaforico... un abbraccio a te e ad L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo. Ho 60 anni e purtroppo conosco le sofferenze degli amori clandestini. Non è giusto andare a dire agli altri cosa devono fare della loro vita. Schiaffi a chi? Perche?
      Vi assicuro che ho avuto motivi talmente validi che farebbero impallidire le vostre vite così sicure.

      Scusa lo sfogo Inconsapevole, ti seguo sempre e non ho mai commentato.
      Spero che vadi tutto per il meglio per L. e per te.
      Paolo

      Elimina
    2. In effetti... mi sono già scusata con (In)co e spero vivamente di non averlo offeso... solo un commento troppo emotivo sull'onda della paura di ieri...

      Elimina
    3. luci69, credo che inco, non si sia offeso, ed io ero daccordo con te vedendo quelle immagini, ci si rende conto di come tutto può mutare da un momento all'altro, e che siamo cosi fragili, sarebbe stato bello se con la forza che certe persone tirano fuori in questi momenti di difficoltà se ne fosse fottuto delle sue barriere e limiti mentali, sarebbe stato bello correre dalla persona amata, (certo non abbracciandolo in pubblica piazza), PAOLO:, noi abbiamo espresso i nostri "giudizi", che volevano essere consigli, forse perchè non vogliamo che arrivi a sessanta anni triste come te! che giudichi noi, che ne sai se siamo sicuri?, che ne sai delle nostre vite? e se anche fosse, forse abbiamo avuto le plle di cambiare x Arrivare ad uD una certa sicurezza e consapevolezza...

      Elimina
    4. vedo che anche te giudichi me. Che ne sai anche tu della mia vita e del perchè sono arrivato a 60 anni triste. Non entriamo in merito alle vicende personali, davero non hai tutti i pezzi del puzzle
      Paolo

      Elimina
    5. No no... tutti hanno le loro ragioni... mi dispiace... ho avuto veramente la grazia di un bisonte, mi dispiacce...
      (In)co è un amore di persona e credo mi abbia "perdonato" per le mie parole così dirette, dettate peraltro da una reazione troppo emotiva alla paura subita per il terremoto (abito a Modena, vicinissimo all'epicentro ed in effetti la paura è stata enorme...)
      Ero da sola quella notte, sola con i miei bimbi e l'assenza di mio marito è la cosa che mi è pesata di più, non potevo neppure telefonargli perchè era su un aereo. La sensazione di solitudine è stata bruttissima, primo perchè avevo la reposabilità dei figli e poi perchè fosse successo il peggio non lo avrei più rivisto... Insomma, pensare in effetti a come la vita possa sfuggirti di mano in un soffio, in un attimo... insomma, mi sono detta, cosa c'è di più importante della persona che ami? cosa c'è di più importante che stargli vicino, fregandosene di tutto e di tutti?... Ho dato per scontato che anche L. desiderasse questo... ecco il motivo delle mie parole.
      Ma (In)co effettivamente ha ragione: entrambi vivono nell'armadio e lui, anche volendo, non può decidere di uscirne senza neppure interpellarlo e metterlo in difficoltà, specialmente adesso che probabilmente già non riesce a gestire quel poco che gli è rimasto della sua quotidianità... ha ragione lui.
      Quello che veramente mi riempie il cuore di tristezza è che la situazione tra loro due debba essere per forza tanto complicata solo perchè sono due uomini... che mondo di merda...
      Non dovrei prendermela tanto, neppure li conosco personalmente... eppure...

      Elimina
    6. Ecco appunto. Avere amore per l'altro significava anche rispettarlo nella sua clandestinità, anche quando io avrei voluto fare quel passo, sapevo che il mio amore gli faceva cascare il suo mondo e gli faceva male. Le tue sberle a Inconsapevole li sentivo su di me. Non sono giuste.
      Paolo

      Elimina
    7. Non si nascondono i ladri, i mafiosi, i politici corrotti e devono nascondersi due persone che si amano... che mondo di merda...

      Elimina
    8. Calmi per favore.
      Mi offendono le sberle di Luci (ma ci siamo chiariti e compresi immediatamente a livello personale), mi offende l'entrata di Paolo a gamba tesa sui "miei" lettori, mi offende NS se ancora pensa che i nostri limiti siano "solo" barriere e limiti mentali (che comunque non andrebbero discusse, credo) ma di ciò che mi "offende" non mi importa perchè colgo da parte di tutti la vostra vicinanza.
      Vi ringrazio e per favore basta polemiche. :)

      Elimina
  11. "Stanno tutti bene" e questa è la cosa importante!
    Ciao.

    RispondiElimina
  12. Ci sono novità? La casa è ancora intera? Paura...

    RispondiElimina
  13. Si dividerà questo Paese e mai il rapporto forte che esiste tra due persone....Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Coraggio IN, a volte queste occasioni si dimostrano momenti per scoprire la sensibilità e le "debolezze" che ci rendono ancora più vicini le persone che amiamo... sono contento che non sia successo niente di grave a voi. Buona serata, su!

    RispondiElimina
  15. Ti capisco pultroppo. Mia sorella si trova da quelle parti, fortunatamente abbastanza distante da non fare preoccupare me e la mia famiglia. Un abbraccio fortissimo =)

    RispondiElimina
  16. Un abbraccio frettoloso ma sincero :)

    RispondiElimina
  17. ringrazio tutti, anche a nome di L.
    La situazione è critica e di fatto, lui e la sua famiglia, sono senza casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, sono sceso fin qui per avere notizie, ma questa è proprio una di quelle che speravo di non leggere.
      anche se a distanza, vi sono vicino :)

      Elimina
  18. Non riesco neanche ad immaginare come ci si possa sentire. un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  19. posso solo avere una vaga idea di come ti senti .... sò comunque come ci si sente quando le persone che ami stanno in situazione di sofferenza e vorresti che parte di quella sofferenza passasse a te. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già... è capitato anche a me.

      Elimina
  20. solidarietà e abbracci, cazzo!
    il terremoto ha un effetto tremendo su di me. intendo le scosse, indipendentemente dalle conseguenze. quindi vi sono empaticamente vicino!

    RispondiElimina
  21. Ciao, un bacio a tutti e due. Non so dirvi altro.

    RispondiElimina
  22. Sta calmo e sii forte :un outing,anche involontario da parte tua,potrebbe essere più devastante del sisma! Se lo ami veramente,se gli vuoi bene,devi volere il SUO bene.E nessuno più di te lo può sapere.Immagino che lui s'aspetti questo da te.Sono vicino a tutti i terremotati.Luigi43

    RispondiElimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails