Google Website Translator Gadget

sabato 2 ottobre 2010

Cala le mutande!

Un lettore del blog mi ha chiesto se sto continuando ad andare in palestra. In effetti è un po' che non vi aggiorno sulle mie vicende (più che vicende, pensieri) da spogliatoio.
Si, sto continuando ad andarci, 3 volte la settimana, con costanza e volontà per i 3 soliti motivi che da sempre mi motivano:
a) cercare di salvare il salvabile nel mio mediocre fisichetto;
b) sfogare le tante tensioni accumulate durante la giornata - e vedo che la palestra mi aiuta notevolmente;
c) godere della visione di uomini più o meno nudi, soprattutto nello spogliatoio.


Ecco, parliamo di questo "più o meno nudi".
Con settembre la palestra è tornata a riempirsi e so già che con ottobre si riempirà ancora di più: sono i buoni propositi del dopo ferie; il boom di iscrizioni tocca i suoi picchi tra settembre e ottobre, gennaio (chi fa propositi per l'anno nuovo) e aprile (chi corre al rush finale per recuperare qualche peccato di gola prima della prova costume).
Tra i nuovi arrivati, una decina di giovani, 20-25enni, alcuni meritano anche parecchio. Uno in particolare ha già un bel fisico molto definito e un addome (il mio feticcio) pazzescamente bello. Questo ragazzo ha sicuramente fatto sport a livello agonistico o arriva da frequentazioni assidue di altre palestre, perchè è davvero ben modellato.
Ma mi pare che soprattutto tra i giovani si stia amplificando la tendenza a farsi la doccia in mutande. Dei nuovi arrivati molti li ho già ritrovati in doccia "vestiti" tra cui anche il bell'atleta di cui vi ho appena parlato.
Mi chiedo il perché di tutto ciò. Nell'era di internet, del nudo, del porno a portata di tutti dovremmo quasi essere più abituati alla nudità.
Scusate, ma non ci sono più gli allenatori che alla scuola calcio insegnano ai giovinetti, "giù le mutande a lavarsi, non c'è niente da vergognarsi, siam tutti tra uomini, non importa chi ce l'ha lungo, chi ce l'ha corto, chi ce l'ha piccolo, chi ce l'ha grosso, basta saperlo usare"?
Questo ragazzo, questi ragazzi... abituati a frequentare spogliatoi, visto lo sfoggio di un fisico "lavorato", sono forse troppo fissati sul confronto e quindi mostrano solo ciò su cui han potuto lavorare (perché per il pene... eh eh, quello hai, quello ti tieni...)?
Oppure, nell'era dello "spudorato", si sta recuperando un diverso senso del pudore (!?!)
Non lo so, son domande stupide le mie, me ne rendo conto, ma questa tendenza al "lavaggio mutandato" davvero diventa sempre più frequente.

Una cosa è certa: quando il bel ragazzo con quel fisico si lava e le sue mutande bagnate mostrano meglio certi dettagli, mi chiedo perché a quel punto non cavare il tutto visto che quel vedo-non vedo diventa quasi più imbarazzante. Certe volte la tentazione di intervenire io ce l'ho.
Ma poi sarei espulso da ogni spogliatoio della regione.

Mi (e ci) resta solo di dare il buon esempio. Buona doccia "scostumata" a tutti!

16 commenti:

  1. lo faranno per far fantasticare la gente.

    può sembrar strano, ma il pudore esiste anche nel 2010, in alcune situazioni. e poi dicono che non ci sono più i ragazzi di una volta :p

    RispondiElimina
  2. Mi hai fatto eccitare come al solito! M'e' diventato duro! :p ...poi l'ultima foto è eccezionale! Cmq hai ragione... fra i giovanissimi tutti ke entrano quasi vestiti in doccia!!! Poi nella mia palestra ci sono i box...quindi figurati ancora piu' favoriti!!!... se non ci fossero i box andrebbero a lavarsi a casa come fanno cmq molti!!! ... solo noi piu' grandi... dai 28-30 in su siamo piu' spudorati!!! Cos'hanno da nascondere? :D :D ... che spreco! :) baci baci

    RispondiElimina
  3. nella palestra dove andavo fino a settimana scorsa non ho mai visto nessuno fare la doccia con le mutande, giu tutto e piselli al vento. Vedremo ora nella nuova palestra milanese nella quale mi iscrivero'...

    RispondiElimina
  4. @ Lavega - dici? è tutta una strategia per solleticare le fantasie? Ma allora gliele strappo davvero le mutande se continuano a provocare.

    @ I'M SO GUY - duro? merito delle foto o delle fantasie che lo spogliatoio ti suggerisce?

    @ Giovane Bisex - ecco, anche tu, dai il buon esempio...

    RispondiElimina
  5. Si le docce...
    (In)consapevole i giovani di oggi ci marciano parecchio..
    è tutto un trucco per farsi notare, della serie: in doccia si va nudi e io allora mi metto lo slip. E tutti mi guarderanno e saranno incuriositi da quello che ho da nascondere nello slip...contorto ma efficace direi!

    Io x 18 anni ho frequentato la piscina ma le docce erano comuni fra uomini e donne. Solo in ora tarda gli uomini si toglievano tutto...ma invece negli spogliatoi era tutto diverso!!!

    for you.

    RispondiElimina
  6. NOn credo che sia un quesito stupido, anzi...anch'io avrei le tue stesse perplessità: una forma di imbarazzo (ce l'ho tanto grosso o troppo piccolo) o di pudicizia...o moda?? bah!

    RispondiElimina
  7. Io mi son iscritto in palestra due settimane fa ormai e la mia prima paranoia è stato proprio questa: doccia nudo o non nudo?
    A me dà sinceramente un pò di fastidio dovermi far vedere ignudo da perfetti sconosciuti... solo perchè siam tutti maschietti dovrei mostrare le mie nudità? Ahahah... non mi convince questo discorso.
    Forse la situazione muta notevolmente quando si è parte ad es di una squadra, in cui si vengono inevitabilmente a creare dei rapporti di pseudo-fratellenza.
    Conclusione: Io la doccia l'ho fatta senza nulla, anche se non essendoci ancora il boom di iscritti e visto l'orario a cui ci son andato, lo spogliatoio era vuoto... fortuna per ora!
    Complimenti per il blog. Penso proprio che sarò spesso nei paragi ;)

    RispondiElimina
  8. Su questo mi sono già espresso in altre occasioni su altri blog, perchè l'argomento è ricorrente: io attualmente frequento solo piscine, visto che mi piace il nuoto e sono bagnino. Pertanto posso dire la stessa cosa delle piscine: la stragrande maggioranza dei giovani fa la doccia col costume, mentre gli uomini di una certa età la fanno nudi .. Insomma chi ha i numeri si nasconde, mentre chi non li ha (più) si esibisce.. Che tristezza!

    RispondiElimina
  9. @ Nanà Lanuit - ummm... ho qualche dubbio... ci sarà anche chi ci si diverte a stuzzicare (ci son sempre stati, ma allora fatelo nudi indugiando a lavare il bitorzolo, dico io, eh eh) ma credo che sia più una questione di imbarazzo. Forse che il troppo porno riferisce di soli modelli di buon calibro favorendo nei normodotati sensi di inferiorità?

    @ MicrOO - o di educazione? Cioè, al di là dei significati erotici, io quando mi lavo mi lavo tutto...

    @ Msl86 - ecco. Premettiamo che questi miei interrogativi nascono dal solletico delle mie fantasie, ma ciascuno è liberissimo di docciarsi come gli pare, mi (ti) chiedo quale sia il problema del pudore, dell'imbarazzo, dell'essere visti. Sola timidezza? Quella è un fattore personale. Ma il fatto che il fenomeno si stia diffondendo soprattutto sui giovani (vedi anche il commento di K@RL subito dopo il tuo) da cosa nasce?
    Leggo nel tuo blog (carino!, ti seguirò!) che non hai mai frequentato spogliatoi. Forse ti è mancata quell'educazione che a 15-16 anni ci diceva: "non vergognarti di quello che sei, alto o basso, grasso o mingherlino, dotato o poco sviluppato... tu conti oltre il tuo aspetto fisico". Questo ci rendeva più sereni e stare in pace con il nostro corpo ci permette di vivere meglio anche le relazioni con il mondo. O mi sbaglio?
    Finisco con una battuta (prendila solo come tale, pura ironia): dai fatti vedè!

    @ K@RL - il vecchio motto: chi ha il pane non ha i denti...

    RispondiElimina
  10. Penso che sia da una parte un certo pudore ma non di vergogna, quanto più un proteggersi dal proprio e altrui desiderio, e dall'altra il volersi far notare.
    Comunque io le abbasserei volentieri, a costo espulsione, al modello brasiliano Edilson Nascimiento, quello con le mutande bianche con la fascia verde e nera.

    RispondiElimina
  11. @ loran - interessante... proteggersi dal proprio (imbarazzanti reazioni) e altrui desiderio (oddio, non vedo sguardi lascivi...)
    Per l'Elson Nascimiento, ma tu vivi a "pane e modelli"? XD

    RispondiElimina
  12. Magari, ho solo una fissazione senile per i ragazzi brasiliani, sono così sexy.:)

    RispondiElimina
  13. In consapevole,
    tu dici: "ma credo che sia più una questione di imbarazzo. Forse che il troppo porno riferisce di soli modelli di buon calibro favorendo nei normodotati sensi di inferiorità?.."

    A questo punto calo la braghetta e condivido con te questo discorso, si il mondo del porno riempe la testa di hot-dog enormi...e tutti gli altri si sentono i Puffi!??
    ...e chi usa le pompette, della pressione di nonna per ingrandirlo, chi ruba le guarnizioni del vicino fontaniere per metterlo alla base e sperare in una lievitazione naturale...AIUTO IN CHE MONDO DI SILICONATI SIAMO??!

    for you
    la genuina..

    RispondiElimina
  14. @ Nanà - evviva i genuini!!! In tutti i sensi! Smack!

    RispondiElimina
  15. In palestra da me non ne ho ancora trovati a fare la doccia con le mutande, ma ce ne sono parecchi che si fanno la doccia a casa.
    Va bene noi siamo un tantino di parte perché gradiamo dare un'occhiata ai gioielli altrui, però vediamola da un punto di vista strettamente igienico. Ci si lava subito e dappertutto, no?
    Ma il cameratismo dove è andato a finire?

    RispondiElimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails