Google Website Translator Gadget

lunedì 14 febbraio 2011

Gli occhi bassi suggerivano segreti

Ci sono giorni in cui ho il desiderio di libertà da questo armadio e giorni in cui mi va bene l'equilibrio che ho trovato. Se ripenso al mio vivere in the closet mi accorgo che da un anno a questa parte sto meglio. Ho imparato almeno a dare ascolto ai bisogni fisici e relazionali che prima comunque sopprimevo del tutto. 
Poi ci sono i giorni in cui comunque ritorno in crisi e spero solo che... mi passi, per tirare avanti ancora un po'.

"Non riusciva a darle un nome. La sua angoscia cresceva al pun­to da costringerlo a fuggire negli spazi aperti della città, dove, se non la sicurezza, trovava perlomeno la compagnia di altri estranei spaventati. C'era una fratellanza di uomini di mezza età che vagavano nei pomeriggi della domenica, guardandosi l'un l'altro gravemente al di là della strada, senza mai fare un cenno col capo. Sgattaiolavano accanto a Owen sul marciapie­de, mentre le spalle dei loro impermeabili si sfioravano. Emer­gevano al crepuscolo da uffici vuoti e fermavano i taxi. Tutti quanti portavano cappelli inclinati sul viso, gli occhi bassi sug­gerivano segreti. 
Tutti quanti avevano segreti. E tuttavia alme­no Owen incominciava a essere stanco del suo. Sì, se qualcuno glielo avesse chiesto adesso, chiunque, avrebbe raccontato tut­to, anche se ormai non gli avrebbe fatto alcun bene; lo avrebbe fatto per disprezzo. Ma nessuno glielo chiedeva. Persino Rose non sembrava sospettare niente di lui…"
(D. Leavitt - La lingua perduta delle gru)

14 commenti:

  1. ti posso dare un abbraccio?
    una roba così, a fondo perduto. una cosa maschia che non compromette! magari con una pacca sulla schiena, che svìa sempre :-)

    RispondiElimina
  2. una cosa grande è avere questo spazio.poi ci siamo noi.un abbraccio.
    lost

    RispondiElimina
  3. uno dei piu' bei libri che ho letto buon san valentino t.

    RispondiElimina
  4. Anchio mi associo all'abbraccio collettivo dei tuoi "lettori". Nei giorni tristi pensa a tutto quello che hai costruito in questo periodo, sono sicuro che ti darà la forza per andare avanti. E poi ricorda che noi ci siamo sempre! Kiss

    RispondiElimina
  5. Un abbraccio anche da parte mia.:)

    RispondiElimina
  6. Grazie ancora per il tuo splendido messaggio :-)

    RispondiElimina
  7. @ Oscar - l'abbraccio lo voglio, ma anche la pacca sulla spalla. Non per depistare ma perchè le pacche esprimono stima... e ne ho bisogno.

    @ lost - poi ci siete voi. Quel "poi" si può anche togliere, perchè il confronto che ho trovato qui è... ossigeno nei miei polmoni.

    @ t. - son solo all'inizio del libro ma ho già trovato pane per i miei denti

    @ Lorenzo - si, infatti riconosco che rispetto ad un anno fa sto meglio... però, quante fatiche... Grazie!

    @ loran - grazie loran. Lo sento!

    @ MicrOO - diciamo grazie a Leavitt... :)

    RispondiElimina
  8. Tutti ti vogliamo abbracciare!!! :) ... gli auguri di S.Valentino si fanno alle persone a cui si vuol bene! Quindi auguri caro Inconsapevole!!! Kissss

    RispondiElimina
  9. Spero che tu abbia ancora voglia di un abbraccio perchè anche se sono l'ultimo arrivato ti abbraccerei anche io!!

    RispondiElimina
  10. ammucchiataaa! ammucchiataaaa!
    :-)

    RispondiElimina
  11. BELLISSIMO LIBRO. che ricordi...mi è salito un brivido lungo la schiena...che paura...:-(

    RispondiElimina
  12. @ I'M SO GUY - grazie per l'abbraccio e gli auguri. Oggi è San Faustino, festa dei single, quindi va bene l'augurio anche per me.

    @ Russel - ci si stanca mai di un abbraccio? Vieni, vieni...

    @ Oscar - ehehehe... mi torna il buonumore!

    @ Aria Fritta - addirittura paura? Oddio e come mai? No, non dirmi niente, lasciami scoprire da solo questo libro così straconsigliato da molti.

    RispondiElimina
  13. UnAltro(In)consapevole16 febbraio 2011 16:29

    E' la prima volta che passo per il tuo blog.. e ti faccio i miei complimenti, davvero bello!..

    Uno dei tanti (In)consapevoli..

    RispondiElimina
  14. @ UnAltro(In)consapevole - Si, con più o meno (in)consapevolezza, ma siamo tanti, in questo armadio. Benvenuto.

    RispondiElimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails