Google Website Translator Gadget

giovedì 13 gennaio 2011

Se mandi tutto a fottere

Per fottere si manda tutto a fottere.
Non so se ho fatto veri e propri errori, io e L. siamo in fase di ricomprensione, ma so di averlo ferito.
Anche se i presupposti erano chiari, anche se non c'erano vincoli, anche se metto tutti gli "anche" che trovo a farmi da scusante, ferire le persone mi richiama ad una responsabilità personale.

Se alzo la testa, se ammetto qui le mie schifezze, pubblicamente, perdendo la faccia anche tra voi lettori è solo perchè ho almeno avuto il coraggio dell'onestà totale con lui.

Vedete il male di chi s'è castrato una vita? Si trova a quest'età a voler recuperare un vissuto sessuale sempre disatteso.
Gli scorsi giorni ho avuto due occasioni, pronte, facili, immediate. Una dietro l'altra. Non mi pareva vero e non le ho perse. Bulimico.

Non c'è impegno con L., non c'è vincolo, e sono ipotesi di cui avevamo anche preventivamente parlato. Io sento il bisogno, ora come ora, di dare consistenza ad un vissuto anche solo sessuale, ormonale, carnale. 
Così, non ci son stati veri e propri colpi bassi. Ma son sempre colpi.

Mi sento diviso tra tutto il bello e il buono che L. mi da e ciò che di esterno a lui mi attira.

14 commenti:

  1. Ciao, siccome non seguo proprio sempre sempre, credo che questo L. sia una conoscenza da poco tempo, un scopamico insomma, quindi non vedo nessun impedimento a vedere altri, ameno che non vi siate promessi fedeltà eterna (hehe), non hai mandato a fottere nulla credimi e se sempre come credo è solo un vedersi per fottere , pensi che L. sia casto e puro quando non sta con te? Non voglio giudicare perché non conosco per nulla la vostra situazione ma mi sembra esagerato questo rigurgito di coscienza. Divertiti e quando avrai qualcosa di serio , bè allora ti impegnerai di più, bacio
    Teo

    RispondiElimina
  2. Tra noi lettori non perdi la faccia perchè la capacità di essere onesto e non mettere filtri che indorano la pillola ti rende onore.
    Se L. si è arrabbiato credo che ci tenga molto a te.
    Io vivo una situazione diversa da te perchè ho sempre vissuto la mia omosessualità e quindi ora non ho più voglia di scopate mordi e fuggi, ma ti capisco quando ci si nega qualcosa per molto tempo poi è difficile farne a meno!

    RispondiElimina
  3. Una delle cose più difficili nelle relazioni sono lo stabilire delle regole che siano condivise sia razionalmente quando sono dette, sia inconsciamente.
    Mi è capitato un paio di volte di dire "ok stiamo in una relazione aperta ad altre esperienze" e poi di rimanerci male quando ho saputo di altre esperienze dell'altro, allora ti domandi è veramente questo che voglio o qualcosa di più? Come la giri è complicata la faccenda perchè a quello che diciamo non sempre è quello che vogliamo.

    RispondiElimina
  4. Il tuo bisogno di comunicare a L. quello che hai fatto sta a dimostrare che a lui sei interessato veramente. Se anche lui ha per te quel sentimento "bello e buono", che tu dici di avere per L., saprà capirti. Come ogni storia è da costruire insieme giorno per giorno con le cose belle e le difficoltà.

    RispondiElimina
  5. Arriverà il momento che ti sentirai sazio e lascerai perdere le portate facili...augurati che ci sia ancora qualcuno che voglia cucinare con te. :-)...zzzzzzzzzzzzzz....

    RispondiElimina
  6. Il fatto che ti preoccupi tanto per i sentimenti di L. è segno che forse dalla relazione con lui vuoi qualcosa di più e allo stesso modo se L. si è lasciato ferire nonostante le premesse fatte alla vostra relaziove è evidente che nemmeno a lui la cosa è tanto indifferente...

    RispondiElimina
  7. Accontentarmi di una sola persona oppure collezionare più esperienza possibile? Penso sia questo il fulcro della discussione. Una domanda di questo tipo credo che in un modo o nell'altro ce la siamo posti tutti anche se in età diverse.
    Di solito ci sono due binari, il primo che segue la strada del "sono troppo giovane/sono in ritardo con la vita per fermarmi alla prima stazione" e il secondo invece segue la strada "se continuo così rimango solo".
    Questa questione è il motivo di tanta sofferenza interiore che a volte ci accompagna. Alla fine però si arriva sempre ad una scelta e, paradossalmente, questa arriva grazie a chi abbiamo accanto.
    Non sentirti in difficoltà per l'accaduto che hai esposto, ma concentrati di più nel capire se quello che hai fatto ne valeva la pena o no... quei due sono riusciti a darti un appagamento maggiore a quello che ti da L oppure no?
    Comunque sia in bocca a lupo!

    RispondiElimina
  8. la vita è la tua, vivitela come ti pare. devi solo far capire agli altri cosa c'è nella tua testa, e se non ti capiscano, allora ignorali.

    RispondiElimina
  9. A volte sentirsi diviso fra il bene e il male... non è un male! ... Quindi goditi ogni momento... anche quelli brutti possono arricchire! :)

    PS: ...I giri sulla giostra mi sa che d'ora in poi li farò pagare! :D ...mi farò i soldi! :D :D eheh Kiss

    RispondiElimina
  10. @ tutti - grazie per i vostri interventi. Il post successivo "Mettersi a nudo?" cerca di dare un commento personale a tutti voi.

    RispondiElimina
  11. In(consapevole)
    ..ripogo i miei occhiali dalle lenti rosa, che mi rendono la vita tutta positiva e vediamo...

    Ho sempre ritenuto che l'onestà fosse una delle prime cose in un rapporto che sia etero, gay, o che diavolo fosse! Quindi fin dall'inizio ci si conosce e si parla anche di queste cose, poi quando si fa un passo oltre nel rapporto e si ufficializza di essere una coppia o quasidovrebbe essere tutto già stabilito... Hai mai parlato con L di certi tuoi pruritini sessuali? sono sbocciati solo adesso?...
    Spesso in un rapporto a due non ci si capisce proprio perchè non si vuole ascoltare e scoprire l'altro.
    Ma secondo me parlando anche di "certe voglie", risolverai tutto fra te e "L"

    Un abbbraccio profondo

    for you

    RispondiElimina
  12. @ Nanà Lanuit - tra tutti gli errori di cui mi posso rimproverare devo ammettere che almeno con L. non ho mancato di onestà (qualcuno direbbe che esserlo al 100% è stato un errore).
    No, il problema non è che L. non conosce e non soddisfa i miei pruriti e quindi io vado a cercare altrove. Il problema sono un'1 h e 1/2 mezza d'auto CIASCUNO per trovarci a metà strada, il problema è che tra un incontro e l'altro passano una, due o tre settimane...il problema è che nessuno dei due oggi vuole/può uscire dall'armadio al punto da dirsi... ci proviamo? Diventa difficile costruire... Capisci?

    RispondiElimina
  13. caro Inconsapevole, io da circa 8 anni ho un solo boy,non è facile convivere come in tutte le coppie ma è questo che voglio e cerco. un collega etero ha pausa di impegnarsi con la sua donna.Ma penso su cosa e con chi scommetti la tua esistenza?

    RispondiElimina
  14. @ Anonimo del 30 luglio - si, è importante avere ben presente dove si vuole arrivare e il costruire non è mai facile.
    Mi hai portato a rileggere questo post di gennaio. Quanta storia è passata in questi mesi tra me e L.

    RispondiElimina

Se vuoi dir la tua, commenta qui:

Related Posts with Thumbnails